yes
no
6/mamme/slider
no
Image and video hosting by TinyPic

Le 5 leggi del benessere della neo mamma

Nessun commento


Questo sito è da sempre un luogo virtuale di ascolto e di condivisione per le future e le già mamme. Spesso parliamo di Depressione Post Partum e di Baby Blues perché uno degli obiettivi di QNUM è di aumentare la consapevolezza dei disturbi dell'umore nel postpartum, problematiche che godono ancora oggi di una scarsa considerazione sociale anche se è il 20% delle neo mamme a soffrirne, cioè 1 su 5.

Non è mai stata nostra intenzione spaventare le mamme in attesa, anzi, dare informazioni corrette serve proprio a diminuire le paure, perché spesso è proprio quello che non conosciamo a terrorizzarci di più.
La maternità è un'esperienza meravigliosa e unica e come tale ogni mamma merita di godersela pienamente. Può capitare che qualche imprevisto inneschi delle situazioni spiacevoli che, se trascurate, possono degenerare in problematiche più complesse da gestire. 
Ecco perché se sei in attesa di conoscere il tuo piccolino o se hai un'amica che ha da poco vissuto l'esperienza del parto, non puoi non conoscere queste leggi del benessere della neomamma.

1- Prenditi cura di te 

Ascolta le tue sensazioni e rispetta i tuoi tempi. Il tuo corpo ha impiegato mesi per dare alla luce una nuova vita, ora hai bisogno di recuperare le energie.

 2- Ridimensiona le aspettative

La mamma perfetta NON esiste. Esistono migliaia di donne che fanno del loro meglio.  Un giorno riuscirai a portare a termine quello che avevi programmato, il giorno dopo forse no.

3- No ai sensi di colpa 

Il tuo bambino ha bisogno di una mamma serena e tu di assimilare con i tuoi tempi la tua nuova vita.

4- Impara a delegare 

Cerca di riposare quando dorme il tuo bambino, dedicati alla conoscenza reciproca e alla costruzione della relazione con lui quando è sveglio, fai il necessario e delega tutto ciò che può essere fatto da altri.

5- Goditi la maternità 

Anche se ci sono giornate lunghissime sappi che gli anni voleranno. Quello che oggi ti affligge un giorno ti mancherà. Molto prima di quanto pensi. Vivilo pienamente perché non avrai la possibilità di ripetere la scena, comunque vada, è sempre "buona la prima!"

Nessun bambino può essere sereno se la sua mamma non lo è e nessuna madre può prendersi cura di altri se lei per prima non sta bene.

Chiaraluce

Depressione Post Partum e DNA: e se il rischio fosse identificabile?

Nessun commento


Un nuovo studio sembrerebbe aver riscontrato che la probabilità di ammalarsi di Depressione Post Partum sia già scritta nel Dna delle mamme. Secondo Jessica Connelly, ricercatrice del Dipartimento di Psicologia dell'Università della Virginia, e i suoi colleghi, infatti, è possibile individuare se una donna è predisposta analizzando la struttura dell'OXTR, un gene recettore dell'ossitocina.
L'ossitocina, spesso definito "ormone dell'amore",  ha un ruolo importante nei confronti della regolazione dell'umore, dello stress  e nell'instaurarsi del legame madre-figlio.

Sono state sottoposte allo studio pubblicato sulla rivista Frontiers in Genetics, 14.541 donne in attesa a cui sono stati effettuati due prelievi del sangue, alla 7 e alla 41 settimana di gravidanza. I risultati hanno evidenziato che se i livelli dell'OXTR sono bassi la donna ha una maggiore probabilità di ammalarsi di DPP anche in assenza di particolari fattori di rischio.

Sicuramente le donne che hanno sofferto di depressione prima della gravidanza sono più predisposte a sviluppare la DPP ma, secondo questi autori, analizzare questi marcatori genetici può aiutare ad identificare in anticipo eventuali soggetti a rischio.

La Depressione Post Partum non è una malattia che colpisce solo le mamme ma può avere dei risvolti negativi anche sullo sviluppo cognitivo, comportamentale e sociale del bambino.
Anche se ancora oggi la sua portata è spesso sottovalutata o addirittura ignorata, è bene ricordare che ne soffre il 20% delle donne, ovvero 1 mamma su 5.  
Non è solo una questione di numeri.
E' una questione di salute.

Noi di QNUM, da sempre, sosteniamo l'importanza del benessere psicofisico delle mamme e dei loro bambini.
Rompiamo il silenzio, #SosteniamoLeMamme.


Chiaraluce



Recensione: 50 semplici coccole per far felice il tuo bebè - di Karyn Siegel-Maier

Nessun commento



Ascoltate i consigli e poi trattateli come vecchi maglioni: se vanno bene indossateli, altrimenti no

In questo libro sono addirittura 50 le 'coccole' che vengono suggerite per rendere felici i bebè (e sereni i genitori), dalla gravidanza ai mesi successivi alla nascita. Non troverete indicazioni di puericultura, suggerimenti psicologici o pedagogici in senso stretto; piuttosto dei consigli dettati dal buon senso e in armonia con i principi del vivere naturale che possono avere effetti positivi sul benessere psicofisico dei neonati e dei loro genitori.
Uno degli aspetti che mi hanno positivamente colpita è il frequente ricorso all'importanza del supporto: dal delegare al chiedere aiuto, il benessere del bambino dipende anche da quanto la famiglia, e in primis la mamma, è in grado di prendersi cura di sé. 
Concetti che potrebbero sembrare scontati ma che, dati alla mano, non lo sono affatto.
E allora, care future mamme, appuntatevi i suggerimenti basati sull'aromaterapia per ritrovare l'equilibrio, per concedervi una coccola o per effettuare un massaggio rilassante al vostro bebè.
Preparate la cameretta del bimbo seguendo le indicazioni riportate per realizzare le pitture atossiche o per sfruttare le proprietà calmanti degli oli essenziali.
Fate tesoro degli altri suggerimenti naturali per il momento del bagnetto, per il cambio pannolino o per il periodo delicato della dentizione.
E quando il piccolo sarà un po' più grande potrete divertirvi giocando insieme attraverso la pittura atossica o la pasta da modellare fatte a casa!
In questo saggio, però, non troverete solo indicazioni pratiche come i rimedi casalinghi per piccoli malesseri o suggerimenti per lo svezzamento o per giocare e divertirsi insieme; si parla infatti anche di allattamento, di lettura, di musica e del piacere di ridere insieme.
Infine, nella sezione finale, potrete trovare un elenco di risorse, siti, associazioni e organizzazioni  per eventuali approfondimenti, una sorta di numeri utili a cui poter fare riferimento in caso di necessità.
"50 semplici coccole per far felice il tuo bebè" - Edizioni Il Punto d'Incontro, è  un libro piacevole da leggere che può essere un prezioso regalo per le future e neo mamme. E come si dice nell'introduzione
Essere genitori è come un giro sulla ruota panoramica, questo impegno lungo una vita sarà costellato di alti e bassi. Godetevi il giro, è fin troppo breve!

no