yes
no
6/mamme/slider
no
Image and video hosting by TinyPic

Musica… sin dalla nascita (e anche prima)

10 commenti
La musica non è un arte destinata a pochi eletti ma un linguaggio universale comprensibile da tutti. Voglio inaugurare con questa frase la mia collaborazione con questo bellissimo sito. La musica ci fa stare bene, accompagna le nostre giornate, ci riporta indietro nel tempo facendoci rivivere esattamente le sensazioni che provavamo quando l’abbiamo ascoltata la prima volta. Ma la musica va capita, compresa per poterne assaporare tutta la sua essenza in ogni momento della vita. E la musica è fondamentale nel rapporto mamma-bambino quel rapporto simbiotico, di benessere reciproco che si mette in atto con le prime ninna nanne che la mamma canta al suo bambino, per calmarlo, per rassicurarlo, per consegnarle il proprio amore.
I bambini nascono con la musica e la musica nasce con i bambini, basti pensare che il bambino inizia a sentire già al sesto mese di gravidanza, il suono è il suo primo contatto con l’esterno.
Quando verrà dato alla luce la sua prima memoria sarà uditiva, ascolterà e riconoscerà quella voce sentita mille volte nel ventre materno e si calmerà al suo richiamo.
Per questo è importante fare musica con i bambini, permettendo loro di accedere ad un linguaggio universale ma anche e soprattutto di sviluppare delle capacità e competenze trasversali fondamentali per lo sviluppo del cervello umano.
Concentrazione, attenzione, logica, coordinazione, creatività, sensibilità sono solo alcune delle abilità che il linguaggio musicale aiuta a sviluppare.
Se poi prendiamo in considerazione quelle più musicali come il senso ritmico, l’intonazione e il coordinamento corporeo ci rendiamo conto di come esse siano basilari per dare al futuro adulto la gioia di cantare con gli amici, accompagnare a tempo col battito delle mani una canzone che gli piace o fruire di un concerto e conoscere la cultura musicale.
È importante vivere la musica e darle il ruolo che ha: quello di un linguaggio.
Se in casa uno dei due genitori parla un’altra lingua avremo, senza fare grandi sforzi, un bambino bilingue, se in casa offriamo varie esperienze musicali a nostro figlio ci stupiremo di come in poco tempo diverrà musicale.
Quindi non esitate a cantare, danzare, ascoltare musica insieme, in realtà fare musica in casa è più facile di quanto sembra e i benefici li osserverete giorno dopo giorno.

Insegnante di Musica Simplymamma

Immagine presa qui
author profile image
Abdelghafour

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry's standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book.

10 commenti

  1. A suo tempo scrissi un post con un titolo simile: http://www.vogliocredereneimieisogni.com/2011/09/musica-fin-dalla-nascita-e-per-tutta-la.html
    Spero possa essere utile ai fini del dibattito :)

    RispondiElimina
  2. certo, tu che segui il corso di musica in fasce sai benissimo cosa intendo. sono esperienze meravigliose per i nostri figli e te lo dico non solo da insegnante ma anche e soprattutto da mamma.

    RispondiElimina
  3. Sì, simplymamma, te ne dò pienamente ragione. Ed è un peccato che sia ancora un po' di nicchia, che le potenzialità della musica non siano una cosa palese per tutti. :)

    RispondiElimina
  4. ed è quello che nel mio piccolo sto cercando di fare, diffonderne l'importanza nella vita reale e nel web. ci credo fortemente, sicuramente perchè è il mio lavoro, ci ho studiato una vita ma anche perchè i risultati sono evidentissimi sin da subito. l averità è che dovrebbero prenderne coscienza almeno dall'alto per inseriral per bene con esperti in ogni scuola. purtroppo però in Italia non è così e anzi le ultime riforme l'hanno tolta persino dalle scuole superiori. e questa è l'Italia paese dell'arte, della cultura e della musica.

    RispondiElimina
  5. Come ti capisco. Io non sono del mestiere, sono una semplice appassionata di musica. Sono partita con le lezioni di musica basate sulla Learning Music Theory che ero super scettica (scetticismo alimentato dai sorrisetti di risposta quando dicevo che i miei bimbi neonati andavano a "musica). E invece... ora non potrei farne a meno e non posso fare a meno di continuare a spargere la voce e a consigliare a tutti quelli che conosco questa esperienza fantastica. Si dà uno strumento ai bambini che ha un valore incommensurabile.
    Hai perfettamente ragione: dovrebbe essere una pratica adottata direttamente dalle scuole. Non è facile, ma con un po' di pazienza e perseveranza secondo me qualcosa si può ottenere. Se posso esserti mai d'aiuto, basta dirlo :)

    RispondiElimina
  6. per convincere il Ministero ci vorrebbe una sollevazione di massa ;-)

    RispondiElimina
  7. Mi piace mi piace l'idea della musica per neonati e bimbi in fascia. Mi potreste dare qualche informazione in piú? Se ci sono corsi, dove si tengono...

    RispondiElimina
  8. http://www.aigam.org/
    A questo link trovi tutto mamma chioccia :)

    RispondiElimina
  9. oppure se non trovi quelli musica in fasce puoi vedere se nella tua città ci sono "musica in culla" è più o meno la stessa cosa, nascono dalla stessa Teoria ma gestiti in modo leggermente diverso. entrambi validi.http://www.musicainculla.it/news/index.asp

    RispondiElimina
  10. Bruna, SImply, grazie per le info, sto già dando un'occhiata..non saevo ci fossero proposte anche per bimbi di pochi mesi :)

    RispondiElimina

Ti va di parlarne?

no