yes
no
6/mamme/slider
no
Image and video hosting by TinyPic

Montessori: le aste di lunghezza

3 commenti
Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, questo materiale montessoriano non è importante solo come preparazione alla matematica ma appartiene a quegli esercizi che Maria Montessori ha ideato per lo sviluppo sensoriale del bambino: il suo scopo non è quello di insegnare al bambino a contare ma di aiutarlo ad interiorizzare una serie di concetti matematici (differenza visiva e tattile della dimensione della lunghezza) che sono alla base del sistema decimale. Inoltre gli permetterà di potenziare l’attenzione (per riprodurre correttamente le fasi dell’esercizio), la memoria muscolare (riferita alla lunghezza delle aste) e lo sviluppo motorio (nel trasportare le singole aste dallo scaffale al tavolo o al tappeto).
Il materiale è composto da dieci aste di legno dello stesso colore (generalmente rosso o verde) che hanno tutte la stessa sezione quadrata (2,5 cm) ma con lunghezza diversa: da 10 a 100 cm. La differenza tra ogni asta sarà di 10 cm. Si possono costruire anche artigianalmente ma è molto importante rispettare questi parametri che sono fondamentali per la riuscita dell’esercizio.
Nella Casa dei bambini, sono disposte su uno scaffale basso, facilmente raggiungibile dai bimbi e allineate dalla più lunga (in alto) alla più corta (in basso) lungo il margine sinistro.



L’età di presentazione va dai 3 anni e mezzo ai 4 anni: ci sono diverse modalità con cui presentare l’attività ma, visto che non è molto semplice disporre di questo materiale a casa, io e il mio Nano cinquenne abbiamo realizzato una versione in cartoncino.

Materiale Necessario:
cartoncino rigido rosso o verde (almeno di due mm di spessore); forbici. Si ritagliano dieci strisce di cartoncino: l’importante nello stabilire la lunghezza è scegliere l’unità di base da rispettare. Se l’asta più corta è lunga 1 cm la più lunga sarà di 10 cm (come nelle aste di legno). Noi abbiamo optato per un’unità di 2 cm (la striscia più lunga era di 20 cm) per evitare che fossero troppo piccole.


Presentazione:
disponete le aste in ordine sparso sul tavolo ma parallelamente (non allinearle sulla stessa riga per non creare confusione). Ponetevi alla destra del bambino e prendete con le due mani l’estremità della prima asta dicendo: ‘Questa asta è la più lunga’. Ponetela davanti a voi in orizzontale nella parte alta del tavolo. Procedete con l’asta successiva dicendo: ‘Questa asta è più corta di questa’ e la mettete sotto alla più lunga allineandola perfettamente lungo il margine sinistro. Si ripete l’esercizio con tutte le aste fino ad arrivare all’ultima quando direte: ‘Questa asta è la più corta di tutte’. Potrete poi disfare la disposizione riponendo le aste in ordine casuale alla sinistra del bambino e chiedergli di ripetere l’esercizio.



Altra modalità di presentazione è quella che coinvolge direttamente il bambino: dopo aver posizionato la prima asta (la più lunga) potreste chiedergli: ‘Avrei bisogno dell’asta più lunga tra quelle rimaste. Me la prendi?’ E così via fino alla più corta.

Alla fine dell’esercizio si ripongono le aste, una alla volta partendo dalla più lunga, nello scaffale (o in una scatola essendo più piccole) alla sua portata per essere riutilizzate autonomamente in un momento successivo.


Letture consigliate:
questa volta mi permetto di suggerirvi un'applicazione economica e divertente disponibile per iPhone e iPad che è stata realizzata da educatori e genitori montessoriani chiamata 'Introduzione alla Matematica'.  Al suo interno troverete l'esercizio delle Aste Rosse che, combinando suoni piacevoli con movimenti interattivi, aiuterà il bambino a sviluppare la propria consapevolezza rispetto alla dimensione della lunghezza.

A presto!

Maestra Montessoriana Chiaraluce


Immagine presa qui
author profile image
Abdelghafour

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry's standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book.

3 commenti

  1. Mi ricirdano tanto i regoli tanto cari alla mia maestra. Li adoravo. Cercheró l'app :)

    RispondiElimina
  2. E' un bell'esercizio! mi piacerebbe conoscere meglio il metodo montessori. Sono una neomamma e qui nel mio comune c'è l'asilo Montessori. Ora è presto per il mio cucciolo ma cominciare a conoscere non è male!!

    RispondiElimina
  3. grazie per le info, ma non è importante anche la sezione delle aste? Riproducendole in cartoncino non si perde lo spessore che potrebbe essere usato per esercizi successivi?

    grazie

    RispondiElimina

Ti va di parlarne?

no