yes
no
6/mamme/slider
no
Image and video hosting by TinyPic

Varicella: istruzioni per l’uso

2 commenti
Ok, pensavate fossi sparita. E invece rieccomi qua. Ho avuto (e avrò) giorni difficili, due traslochi in atto (metà al mio paese natale metà in quel dell’Emilia) ma non mi sono dimenticata di voi.
Questa è la stagione della varicella. La pustolosa parente del vaiolo. Sapevate?? Solo nel XIX secolo le due malattie si sono distinte. Partiamo dal presupposto che abbiamo identificato la malattia, e siamo certe che sia varicella.

Che si fa???

La cosa più importante è avere pazienza. Raramente la varicella ha complicazioni, il più delle volte fa il suo decorso senza particolari problemi.

Creme e talco mentolato lasciano il tempo che trovano, anzi possono essere pericolose perché creano un ambiente che favorisce l’infettarsi delle pustole.
La prima cosa è prevenire il sudore. Non abbiate paura dei colpi di aria, come detto, il nostro primo interesse è evitare che le pustole si infettino. E quindi, seppure tutti i pediatri non siano d’accordo, io seguo la scuola di pensiero del bagno-doccia fatto spesso (ovviamente attenzione a non frizionare le pustole)  e dell’abbigliamento leggero. ll Talco mentolato si raggruma e inoltre nei piccoli ogni tipo di polvere è sconsigliata per il rischio di inalazione.

Se il prurito dà molto, molto fastidio al punto di non far dormire il piccolo potete chiedere al pediatra se è possibile dare al bimbo un antistaminico leggero.

In tutti i casi, pazientate, e sappiate che impedire che alcune pustole  cicatrizzino è pressoché impossibile. Quindi mi raccomando niente sensi di colpa. A presto!

Infermiera Pediatrica Maria Pia

Immagine presa qui
author profile image
Abdelghafour

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry's standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book.

2 commenti

  1. La mia bambina ha avuto la varicella proprio in questa stagione, infatti, ed era piccolissima! (due anni). L'ha presa in una forma proprio brutta pero', povera piccola: perfino in bocca a e sui genitali, era un delirio....!!!!! A me avevano consigliato il bagnetto in acqua tiepida con un cucchiaio di bicarbonato di sodio, che sembra sia disinfettante, proprio per prevenire le infezioni. Pero' niente antistaminico, qui in Inghilterra sono assolutamente rigidi in questo! (ma io glielo avrei dato volentieri, visto quanto stava male....). Beh, e' passata, ma qualche cicatrice e' rimasta come "ricordino"! Tu lo consigli il vaccino?

    RispondiElimina
  2. io in generale per malattie che o hanno una bassa incidenza o presentano solo raramente complicazioni, sconsiglio i vaccini. Il sistema immuni9tario, a meno di altre patologie presenti, è perfettamente in grado di affrontare la varicella!

    RispondiElimina

Ti va di parlarne?

no