yes
no
6/mamme/slider
no
Image and video hosting by TinyPic

Recensione: Le difettose - di Eleonora Mazzoni

Nessun commento

“Detesto tutti i ritardi. Tranne uno.”

Questa frase ricorre più volte nel romanzo di Eleonora Mazzoni ‘Le difettose’ in cui la protagonista, Carla, una quarantenne con un lavoro stimolante e prestigioso, un rapporto d’amore solido e l’abitudine a centrare sempre l’obiettivo, non riesce a raggiungere quel traguardo tanto agognato: la maternità. 

La sua tenacia la porterà a conoscere un gineceo di donne al contempo allegre e disperate che fanno della fecondazione artificiale la propria via crucis. Spinte dalla convinzione che un figlio sia un diritto, si sottopongono allo stesso  rituale che si ripete, inesorabilmente identico: gli ormoni e il pick-up prima e il transfer e l’attesa dopo. ‘Le difettose’ affrontano insieme questo calvario supportandosi nelle sale ospedaliere o virtualmente in chat. Conoscono benissimo il proprio corpo e hanno imparato a riconoscerne i segnali più piccoli. Pur avendo storie molto diverse sono accomunate tutte dalle stesse sensazioni, speranze e anche da un linguaggio in codice: stikkare, acchiappare la pennuta, fare la cova appartengono al loro gergo dell’attesa. 

Un romanzo che racconta in modo ironico e frizzante una realtà amara spesso conosciuta solo dalle mamme di cuore che non riescono facilmente a diventare anche mamme di pancia. L’autrice la descrive con una profonda umanità che permette alle donne che non hanno attraversato questo calvario di comprendere che forse, in fondo, la maternità non è un diritto ma un meraviglioso miracolo.



Immagine presa qui
author profile image
Abdelghafour

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry's standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book.

Nessun commento

Posta un commento

Ti va di parlarne?

no