yes
no
6/mamme/slider
no
Image and video hosting by TinyPic

La giornata delle sorprese!

4 commenti
Ci sono giorni che partono malissimo e che finiscono meglio di quanto immaginavamo.
Noi mamme lo sappiamo bene: una nottata insonne per i risvegli continui dei nostri cuccioli appena nati, la fase dei dentini,  i primi malanni stagionali. Tante sono le motivazioni che, al mattino, ci farebbero volentieri chiedere qualche ora di riposo supplementare. Ma si sa, una mamma non può. E allora cerca di mascherare la stanchezza con il migliore dei sorrisi e si butta nella giornata che inizia augurandosi di avere le forze necessarie per arrivare a sera indenne.
Ecco, ieri per me è stata una di quelle giornate. Iniziata malissimo per una notte agitata, l’unico desiderio sorseggiando il mio primo caffè era che arrivasse presto la sera per poter affondare di nuovo la testa nel cuscino. Ma poi la vita, per fortuna, riesce a stupirti come non immagineresti nemmeno nel migliore dei tuoi sogni.

Una segnalazione di un’amica blogger  mi porta a leggere un post su Repubblica.it che parla di un famoso portale britannico, Mumsnet, creato da 2 amiche mamme che, da semplice blog, sta diventando un potente strumento mediatico che influenza persino le decisioni politiche del Paese.
E, in un confronto italiano con i siti per mamme e bambini considerati ‘interessanti’ dalla giornalista di Repubblica.it , spunta un nome che, al primo sguardo mi è sembrato familiare: “Quando nasce una mamma”. Ci ho messo un po’ per capire che non avevo le traveggole e che si parlava proprio di noi. Valeria Pini scrive:

A rendere un po' più facile la vita delle madri, purché connesse, c'è anche Quando nasce una mamma, un contenitore che offre la possibilità alle donne che hanno bimbi molto piccoli di partecipare a forum su diversi argomenti.
Come non essere felici per una simile citazione su una testata così importante? Ma la giornata delle sorprese non era destinata a finire qua.
Casualmente (chi mi conosce bene sa quanto io non creda al caso) mi accorgo che, qualche settimana fa, anche un’altra rivista, Grazia.it, ha dedicato un pezzo al nostro sito:  Erica Baldi parla proprio della sottoscritta e del meraviglioso (lasciatemelo dire) team delle Mamme di QNUM.

Stupore, felicità e soddisfazione. Ma anche tanta, tanta, tanta gratitudine: senza di voi, che ci venite a trovare in chat, sul Forum o che  lasciate commenti preziosi ai nostri post, tutto questo non sarebbe mai accaduto.

Noi mettiamo la passione, l’impegno, l’entusiasmo, i deliri in cui cerchiamo di coinvolgervi ma senza di voi questo progetto non sarebbe diventato la meravigliosa realtà che è oggi in così poco tempo dalla sua ‘nascita’.
Non abbiamo intenzione di fermarci qui. Molte sono le sorprese che abbiamo in serbo per  voi.  Siete pronte?

Psico-mom-blogger  (alias Chiaraluce)


Immagine presa qui
author profile image
Abdelghafour

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry's standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book.

4 commenti

Ti va di parlarne?

no