yes
no
6/mamme/slider
no
Image and video hosting by TinyPic

Ricetta: Ciambelline velocissime

1 commento
Buongiorno mamme! Pronte per un altro fine settimana?
Non ho ancora deciso se i fine settimana sono riposanti o ancora più stancanti dei giorni cosiddetti "lavorativi".
Ma tanto, lo sappiamo bene noi mamme, i nostri sono tutti giorni lavorativi...
Oggi voglio affrontare con voi un argomento spinoso: la frittura.
Certo, sappiamo che non è uno dei metodi di cottura più sani che ci siano ma vogliamo parlare di quanto è buona?
Una vecchia signora che conoscevo anni fa diceva sempre "Fritta l'è bona anche una ciabatta!". Personalmente trovo che la frittura sia un metodo di cottura un po' troppo demonizzato. Con i dovuti accorgimenti possiamo rendere la nostra frittura (se non proprio sana) almeno leggera e asciutta.

Vediamo qualche semplice regola:
- per friggere è meglio utilizzare un tegame o una pentola dai bordi alti in modo che i cibi possano friggere immersi nell'olio. Contrariamente a quanto si pensa più olio usiamo e meno il cibo ne assorbirà. Inoltre in questo modo si riduce il tempo di cottura.
- la temperatura dell'olio è importantissima: se immergete il cibo nell'olio troppo freddo non si formerà immediatamente la "crosticina" e l'olio penetrerà all'interno rendendo il vostro fritto molle e unto. Io uso il metodo della nonna: quando penso che il mio olio sia arrivato alla giusta temperatura provo a immergervi il manico di un cucchiaio di legno, se intorno si formeranno tante bollicine allora l'olio è pronto.
- anche il tipo di olio è fondamentale: l'olio d'oliva, ad esempio è perfetto, il migliore in assoluto. In alternativa si può usare l'olio di arachidi. Sono invece assolutamente da evitare gli altri oli di semi, il burro e la margarina. In alcune zone d'Italia si usa lo strutto ma personalmente non l'ho mai usato.
- un'altra regola importantissima è quella di non riutilizzare mai l'olio per la frittura. Non conservatelo e non riutilizzatelo perchè può essere nocivo per la salute (oltre a dare un cattivo gusto al cibo e a produrre un odore sgradevole).
- e a proposito di odore è vero che quando si frigge in casa resta un odore sgradevole. Anche qui io uso due rimedi antichi: intanto mentre friggo immergo nella padella anche un pezzetto di mela che non altera il sapore di quello che si sta friggendo ma limita tantissimo l'odore di fritto. Un'altro rimedio è quello di far bolline in un po' d'acqua una manciata di chiodi di garofano insieme a qualche pezzetto di mela: un deodorante naturale e piacevolissimo.
E dopo tutti questi consigli vi lascio una ricetta che farà felice voi e i vostri bambini. Facilissima, velocissima e buonissima. Provatela e poi fatemi sapere! Alla prossima settimana!

CIAMBELLINE VELOCISSIME

INGREDIENTI:

300 grammi di patate farinose
250 grammi di farina per dolci
30 grammi di burro fuso
1 uovo
1 bustina di lievito per dolci una bustina di vanillina o una fialetta di aroma di vaniglia
scorza di limone grattugiata
zucchero semolato per decorare
olio per friggere

Lessare le patate. Sbucciarle e impastarle ancora calde con la farina, il lievito, il burro, l'uovo, la vanillina e la scorza di limone.
Si deve ottenere un impasto morbido e facile da lavorare.
Con le mani formare dei cordoncini di pasta e chiuderli dando la forma di piccole ciambelline.
Disporle su un canovaccio infarinato e lasciarle riposare un'oretta.
Friggerle poche alla volta in olio ben caldo.
Scolarle, asciugarle bene con carta per fritti e passarle nello zucchero semolato.

Anna
author profile image
Abdelghafour

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry's standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book.

1 commento

  1. Quanta allegria danno le tue ricette!
    Grazie per la tua positività.
    Provo di sicuro anche questa!
    Un abbraccio
    Anna

    RispondiElimina

Ti va di parlarne?

no