yes
no
6/mamme/slider
no
Image and video hosting by TinyPic

Vaccino antinfluenzale, sì o no??

2 commenti
E' di pochi giorni fa la notizia del sequestro di alcuni lotti di vaccini antinfluenzali. So che vorreste sapere il perché, ebbene, lo vorrei sapere anche io.

Non voglio parlare di questa storia intrisa di omissioni di informazioni, di cose nascoste, ma vorrei parlare di vaccini in generale.

Perché ci si vaccina contro l'influenza, ha senso???
Voglio sorvolare sulle vaccinazioni obbligatorie, ma per l'influenza, ha veramente senso??


Se pensiamo che a fronte di un'influenza non presa (o presa in forma lieve) esistono decine (se non centinaia) di virus parainfluenzali, veramente questa vaccinazione, in persone sane, non ha senso.

Si consiglia molto spesso ai bambini, conosco una mamma che si sente smarrita senza il vaccino per i due figli che il pediatra consigliava tutti gli anni.  Bambini SANISSIMI: senza alcuna patologia cardiaca o immunitaria.
Ma voi da bambini vi vaccinavate???
Lasciamo stare i giorni di lavoro persi per stare col bambino che si ammala, che creano comunque ansia e che capisco... se ci ragioniamo un po' su c'è una lenta (ma non troppo) e progressiva tendenza a medicalizzare l'infanzia, un po' come si è fatto con la gravidanza. Io avverto la sensazione, nettamente.

La possiamo chiamare "paura della macchia":  di fronte ad una macchia sulla maglia dei nostri figli corriamo a cambiarli d'abito, o usiamo detergenti disinfettanti ovunque. Il risultato è che il sistema immunitario non è sottoposto a stimoli e i nostri figli sono sempre malaticci.
E allora abbiamo bisogno del vaccino per sentirci rassicurate. Ma la verità è che il vaccino non è innocuo e, se ci fermassimo a leggere i consensi informati, forse non li faremmo così facilmente.
A meno che non ci troviamo di fronte a patologie importanti  è meglio lasciare che i nostri bambini prendano i batteri e i virus per farsi gli anticorpi, la mania del vaccino che appartiene a molti medici (e fortunatamente non a tutti) fa solo danni.

Cresciamo i nostri figli con serenità, non medicalizziamoli per forza, non teniamoli sotto una campana di vetro.
Anni di ospedale pediatrico raccontano che i figli dei rom, cresciuti in ambienti non pulitissimi, come il campo nomadi, guarivano dalla gastroenterite in metà tempo rispetto agli altri.

Con serenità affrontiamo l'inverno, senza un inutile vaccino.

Trovate maggiori informazioni  qui

Maria Pia



Immagine presa qui
author profile image
Abdelghafour

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry's standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book.

2 commenti

  1. da bambina io non sono mai stata vaccinata contro l'influenza, né ho mai vaccinato mia figlia. Ma mentre la mia prima figlia ha fatto le vaccinazioni obbligatorie, forse perché non ero ancora veramente mamma, ora che ho una bimba di 2 mesi e più consapevolezza, mi trovo travolta da mille pensieri sulle vaccinazioni obbligatorie e sono combattuta sul fargliele fare o meno. ovviamente ho la pediatra contro... :(

    RispondiElimina
  2. Quella delle vaccinazioni obbligatorie è un pò un dilemma...
    Informati bene e decidi con consapevolezza. Io mia figlia l'ho vaccinata (solo obbligatori) ma nutro mille dubbi, ora che sono più consapevole.

    RispondiElimina

Ti va di parlarne?

no