yes
no
6/mamme/slider
no
Image and video hosting by TinyPic

Preparare un buon curriculum vitae

Nessun commento
Ma come? Ancora un post su come compilare un curriculum vitae? Sicure che serva? Ma se googlando curriculum compaiono appena 158.000.000 di risultati?

Che facciamo? Riproponiamo ancora le sezioni di un buon curriculum? Scriviamo un decalogo utile a scegliere tra curriculum tradizionale o europeo? Cronologico o funzionale? Indichiamo un paio di tutorial che ci guidino passo passo nel compilare il nostro curriculum perfetto?

O, per una volta, proviamo a riflettere sul concetto di “buon” e “perfetto” curriculum?

Perché il problema, in realtà, non è la mancanza di informazioni su come compilare un buon CV, il problema sembra essere, piuttosto, quello di mettersi d'accordo su cosa sia un buon CV, dato che la maggior parte delle persone pensa ancora che un buon CV sia UNO, da compilare una volta per tutte e tenere lì, buono buono, nella cartella Documenti, pronto da stampare all'occorrenza.

Il tempo del CV buono per la vita è, invece, passato da un po': se fino a qualche anno fa il CV poteva essere unico, statico e rivolto al passato (a quel che si era fatto-studiato-esperito), nel mondo del lavoro moderno, fatto di contratti a tempo e carriere senza confini (cioè vissute tra più aziende e mondi professionali diversi) il CV, o meglio I CV non possono che essere molteplici, differenziati e in grado di evidenziare il potenziale futuro.

La parola d'ordine è differenziare, ma in base a cosa?

Sicuramente il punto di partenza siamo noi: le nostre esperienze, competenze, la nostra formazione, i nostri interessi e valori, ogni elemento che possa emergere da un buon bilancio delle competenze. Ma sapere questo non è sufficiente: l'essenziale è che, di tutto ciò che professionalmente mi rappresenta, io riesca a mettere in evidenza, attraverso il CV, ciò che si combina al meglio con il contesto professionale a cui voglio presentare il curriculum.

Se vi apprestate a scrivere un curriculum, quindi, alcuni, semplici consigli per farlo al meglio sono:
  • create un curriculum diverso per ogni diversa posizione professionale per cui vi candidate;
  • conoscete al meglio voi stesse (meglio se attraverso un bilancio delle competenze);
  • conoscete al meglio il contesto professionale a cui indirizzerete il CV (studiando attentamente l'inserzione, l'azienda, il ruolo richiesto);
  • trovate gli elementi in comune tra voi ed il profilo per cui state compilando il CV (match);
  • evidenziate il match nel curriculum attraverso la grafica e la posizione nel documento.
E, se proprio non potete farne a meno, curiosate tra i millemila esempi di curriculum disponibili in rete e, magari, compilate la versione online del curriculum europeo, l'Europass oggi richiesto da molte aziende.


Il team di QNUM è a disposizione per ulteriori consigli e informazioni in merito a bilancio delle competenze, stesura e revisione curriculum, dubbi e perplessità sull'argomento.

Valeria

Immagine presa qui
author profile image
Abdelghafour

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry's standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book.

Nessun commento

Posta un commento

Ti va di parlarne?

no