yes
no
6/mamme/slider
no
Image and video hosting by TinyPic

Depressione Post Partum: 5 miti da sfatare

Nessun commento

La Depressione Post Partum è, purtroppo, una condizione fin troppo frequente nelle neomamme.
In Italia, infatti, circa 1 donna su 8 soffre di questa malattia ma la scarsa conoscenza delle sue caratteristiche porta spesso alla nascita di fraintendimenti e stigmatizzazioni.
Proviamo a sfatare alcuni miti che riguardano uno dei periodi più delicati e terribilmente meravigliosi della vita di una donna: 

1. Se una donna soffre di DPP si vede

Non esiste un aspetto esteriore unico che può identificare una donna con DPP. Anzi, spesso proprio quella mamma che vediamo a spasso con la carrozzina o a fare la spesa con il suo piccolino nasconde dietro ad un sorriso una marea di emozioni diverse che non lascia trapelare.
Non fermiamoci alle apparenze.


2. La DPP insorge subito dopo il parto

I sintomi depressivi possono emergere in qualsiasi momento dopo la nascita e sono più frequenti durante il primo anno di vita del bambino. Studi più recenti parlano di DPP anche a distanza di quattro anni dal parto.
Non sottovalutiamo i sintomi. Mai.


3. La DPP è una moda!

La Depressione Post Partum è una malattia e fino a che i disturbi psicologici saranno valutati attraverso la lente di questo tipo di pregiudizi non potremo estirpare il problema alla radice. 
Le malattie, anche quelle mentali, non sono una libera scelta. 
Possiamo prevenirle, affrontarle, curarle e anche guarire. 
Ma non dobbiamo sminuirle e sottovalutarle.
Facciamo prevenzione e combattiamo l'ignoranza.

4. Non mi sono ammalata al primo parto, figurati se mi viene la DPP al secondo!

Chi ha già vissuto un'esperienza di DPP ha il 50% delle probabilità di riammalarsi alla gravidanza successiva.
Chi non ne ha mai sofferto non gode di alcun tipo di immunità.
La DPP è una malattia e, in quanto tale, può colpire chiunque.

L'unico vaccino efficace contro la DPP è la conoscenza.


5. Le donne che soffrono di DPP non sono brave mamme

Questo è il mito più pericoloso perché profondamente radicato.
Non esistono mamme perfette, ognuna fa del proprio meglio a partire dal test positivo.
Le donne che stanno affrontando la DPP non vanno giudicate o condannate.
Stanno combattendo una dura battaglia e hanno bisogno del nostro sostegno. 

Brava è la mamma che chiede aiuto. E quella che la sostiene.

#SosteniamoLeMamme. E sfatiamo i miti.




author profile image
Abdelghafour

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry's standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book.

Nessun commento

Posta un commento

Ti va di parlarne?

no