yes
no
6/mamme/slider
no
Image and video hosting by TinyPic

Ci vuole sostegno per far nascere una mamma: parliamone!

Nessun commento

Il 5 Dicembre 2011 è nato Quando Nasce Una Mamma.
Uno spazio virtuale di condivisione emotiva, informazione e supporto che ho voluto fortemente dopo aver affrontato e superato la Depressione PostPartum.
Ero certa che là fuori, nel mondo reale, ci fossero decine di altre donne che avevano vissuto le mie stesse emozioni ma non credevo di trovarne così tante disposte a parlare delle difficoltà legate alla propria maternità.
E nemmeno immaginavo che altre professioniste desiderassero entrare a far parte della grande squadra di sostegno che fin dai primi giorni si è formata per accogliere le tantissime richieste delle neomamme che hanno da subito utilizzato i nostri canali per chiedere aiuto.

In quel momento, poche settimane dopo la sua nascita, QNUM si è trasformato da sogno individuale a progetto condiviso.

Abbiamo portato avanti tante iniziative, ricevuto riconoscimenti e premi ma non ci siamo fermate.
Il progetto si è trasformato in realtà con la nascita dell'Associazione Web Family che ci permette di realizzare iniziative concrete on e off line.
Una di queste è #SosteniamoLeMamme: un insieme di strumenti pensati per mantenere alta l'attenzione sull'importanza del supporto alle mamme nel PostPartum.

In gravidanza tutti sono concentrati sulla futura mamma, si interessano alla sua salute fisica e psicologica, le offrono aiuto per non farla stancare troppo e sono disponibili a prendersi cura di lei.
Una volta nato il bambino, ci si concentra sui bisogni del neonato che, giustamente, reclama le attenzioni che gli sono necessarie per la sopravvivenza.

E la mamma? Che fine ha fatto?

Potrebbe avere anche lei delle esigenze che però passano in secondo piano.
In alcuni casi si trova ad affrontare il Baby-Blues ma pochi se ne accorgono e magari minimizzano o sottovalutano i suoi stati d'animo.

Le più fortunate hanno accanto persone che sono in grado di riconoscere i segnali del loro malessere e le supportano. Basta un partner attento, un'amica che ha già affrontato il puerperio o un familiare empatico per avere un lieto fine e tutto questo resta ciò che è: un fisiologico momento di transizione nella trasformazione da donna a madre, da coppia a famiglia.
Anche essersi informate adeguatamente in gravidanza e aver rafforzato la propria rete di supporto può fare la differenza.

Esistono altri casi, il 15-20%, in cui la situazione si protrae per oltre due settimane e i sintomi peggiorano fino a sfociare in una vera patologia: la Depressione PostPartum. Per uscirne spesso il sostegno non basta, è necessario l'intervento di specialisti e, nei casi più gravi, anche di una terapia farmacologica.

La DPP si può prevenire? Certo.
Come? Sostenendo le mamme prima, durante e dopo il parto.
In che modo? Noi avremmo alcune proposte.

La prima è: parliamone.

Il 5 Dicembre è la giornata nazionale della salute mentale.
Il 5 Dicembre 2015 sarà il 4° compleanno di QNUM.
Il migliore regalo che possiamo farci è proprio quello di aumentare la consapevolezza dell'importanza del benessere emotivo delle mamme. 

Parliamone.


Se è vero che ci vuole un villaggio per crescere un bambino, 
ci vuole sostegno per far nascere una mamma.



Chiaraluce



author profile image
Abdelghafour

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry's standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book.

Nessun commento

Posta un commento

Ti va di parlarne?

no